Il progetto Torre Libeskind: l’intervento di NIL

La costruzione della Torre Libeskind è parte del progetto di riqualificazione della zona della vecchia fiera campionaria di Milano. Inserita nel progetto Milano CityLife , la Torre Libeskind, soprannominata il Curvo per via della sua forma, deve il suo nome all’architetto che l’ha progettata, Daniel Libeskind, e sarà la nuova sede del network internazionale Pricewaterhouse Coopers (PWC).

La Torre Libeskind raggiungerà un’altezza di 175 metri e ospiterà, nei suoi 28 piani, uffici, un centro congressi e un’area espositiva. Dal punto di vista architettonico, il progetto si ispira alla Cupola Rinascimentale, elemento reinterpretato dall’architetto statunitense attraverso il movimento concavo che si sviluppa in elevazione e la Corona posta sulla sommità. La Corona si caratterizza per il volume vetrato le cui linee geometriche completano l’andamento sferico alla base della Torre. La struttura della torre è interamente realizzata in calcestruzzo armato, mentre per la corona è stato utilizzato l’acciaio.

Il processo di rivoluzione urbanistica messo in atto sui terreni dell’ex fiera campionaria milanese sono quasi giunti al termine: i lavori per Torre Isozaki e Torre Hadid sono già stati portati al termine. Per Torre Isozaki i lavori di costruzione delle fondamenta sono iniziati nel 2015 e nel marzo 2019 è stata completata la copertura dell’edificio con la conseguente cerimonia della bandiera. Il termine dei lavori è previsto per la fine del 2019 e l’insediamento di PWC è previsto per il 2020.

L’intervento di NIL per Torre Libeskind

Per il progetto di costruzione della Torre Libeskind, Nil si sta occupando della realizzazione di controsoffitti metallici forati speciali, compartimentazioni in cartongesso e canne Shunt di aerazione per gli spazi interni dell’edificio.

NIL propone soluzioni integrate per gli spazi interni nell’edilizia con l’obiettivo di massimizzare il comfort e la funzionalità degli ambienti. Contattaci per ulteriori informazioni.