Certificazioni ambientali: il protocollo Leed

Il tema della sostenibilità ambientale è ampiamente dibattuto oggigiorno e spesso l’attenzione delle testate giornalistiche e dei social media si concentra sull’inquinamento e sulla riduzione di sprechi ed emissioni industriali. Ciò che spesso passa in secondo piano è l’importanza del settore edile: gli edifici sono infatti responsabili di circa la metà dei consumi totali di energia a livello mondiale, producendo circa il 40% di emissioni di Co2 e il 38% dei rifiuti.

A fronte di questi dati è imperativo che il settore delle costruzioni diventi leader e sostenitore di una cultura edilizia che sia sempre più sostenibile e green. Noi di Nil da anni forniamo i nostri servizi accompagnati dalla certificazione Leed, il più completo sistema di certificazione ambientale volontaria applicabile alle costruzioni.

Protocollo Leed: cos’è

La certificazione o protocollo Leed (The Leadership in Energy and Environmental Design) raccoglie gli standard di misura necessari a valutare la sostenibilità delle nuove costruzioni. Questa certificazione è applicabile a edifici commerciali e residenziali e punta a promuovere una cultura edilizia più sostenibile, classificando le caratteristiche dei nuovi edifici analizzando i materiali e le risorse impiegate in fase di costruzione, il risparmio energetico, la riduzione delle emissioni e diversi parametri che misurano l’eco-efficienza delle costruzioni.

Leed rating:

Il rating Leed è strutturato in 7 sezioni, ciascuna delle quali è organizzata in base a crediti e requisiti. Il livello di certificazione Leed ottenibile dipende dalla somma dei crediti e può essere:

  • Base: 40-49 crediti
  • Argento: 50-59 crediti
  • Oro: 60-79 punti crediti
  • Platino: 80 crediti e oltre.

Le sezioni prese in considerazione per l’erogazione dei crediti sono: sostenibilità del sito, gestione delle acque, energia e atmosfera, materiali e risorse, qualità ambientale interna, innovazione nella progettazione, priorità regionale.

Protocollo Leed: il valore aggiunto

Il dipartimento USGBC (Green Building Council degli Stati Uniti) afferma che l’implementazione della strategia Leed consente di migliorare la qualità dell’aria e dell’acqua, ridurre i rifiuti solidi e apportare benefici a 360° a proprietari e occupanti degli edifici.

Leed è oggi il protocollo per la bioedilizia più diffuso a livello mondiale. Uniformarci a questo standard per noi significa portare avanti l’impegno verso una cultura ecosostenibile e la promozione della bioedilizia intesa come l’unica scelta possibile e applicabile per garantire la riduzione delle emissioni e una vivibilità ottimale degli ambienti interni agli edifici.

Tutti i progetti Nil sono accompagnati dalla certificazione Leed. Contattaci per maggiori informazioni.