Bioarchitettura: principi e caratteristiche

Con il termine Bioarchitettura si fa riferimento alla tendenza dell’architettura a privilegiare la progettazione e costruzione di edifici green che tangano conto degli aspetti ecologici relativi alla scelta di materiali, risorse naturali da impiegare in fase di costruzione e della prospettiva inerente al risparmio energetico e alla salvaguardia dell’ambiente. La bioarchitettura è inoltre finalizzata al riavvicinamento dell’architettura stessa al benessere psicofisico degli individui.

La nascita dell’architettura sostenibile:

I primi passi verso la sostenibilità in campo edile furono mossi negli anni ’70 quando nacque il concetto di architettura sostenibile che portò ad una riflessione collettiva in merito all’utilizzo di materiali pericolosi e nocivi per l’ambiente in fase di costruzione. L’obiettivo dell’architettura sostenibile divenne quindi il costruire in armonia con l’ambiente e migliorare la qualità della vita degli individui.

Principi di bioarchitettura:

La bioarchitettura si fonda su alcuni principi cardine che hanno l’obiettivo di raggiungere la sostenibilità nell’edilizia:

  • Isolamento termico: si promuove una cultura edilizia che sostenga l’implementazione di sistemi di isolamento termico a cappotto per ottenere una maggiore efficienza energetica in fase di costruzione o riqualificazione.
  • Ventilazione passiva e raffrescamento: si prediligono sistemi di ventilazione passiva come i tetti ventilati in legno al fine di garantire raffrescamento continuo agli ambienti anche durante i mesi più caldi, riducendo costi ed emissioni dei sistemi di raffrescamento tradizionali.
  • Riduzione delle dispersioni termiche: la termoregolazione degli edifici deve essere agevolata dalla posa di finestre, tetti, pavimenti e porte in grado di minimizzare le dispersioni termiche.
  • Riutilizzo dell’acqua piovana: i cambiamenti climatici portano ad una sempre maggior diffusione di precipitazioni torrenziali che diventano così un elemento non occasionale. La bioarchitettura si impone di sfruttare questi fenomeni metereologici per favorire il riutilizzo delle acque piovane.
  • Orientamento: in fase di progettazione la bioarchitettura pone la sua attenzione sull’orientamento dei nuovi edifici al fine di favorire lo sfruttamento della luce naturale per ridurre i consumi dettati dall’illuminazione artificiale.

Progettazione sostenibile:

Scientific American ha recentemente eletto il Living Building (edificio vivente o bioarchitettura) come il modello edilizio da seguire per gli anni a venire. Noi di Nil ci occupiamo di progettazione e sviluppo di progetti eco sostenibili, per favorire la riduzione delle emissioni e migliorare la qualità abitativa degli ambienti interni destinati ad edifici di grandi dimensioni per utilizzo pubblico o privato. Sfoglia le nostre Case History per conoscere i nostri progetti.